Ispezioni tecnico strumentali

22

Nella sua fase iniziale l’analisi grafologica peritale prevede l’espletamento di una serie di esami preliminari sugli inchiostri, la carta e i supporti scrittori. Questi rilievi sono necessari al fine di escludere fin dal principio eventuali manomissioni e contraffazioni dovute a operazioni meccaniche, le quali possono invalidare l’efficacia di un atto pubblico o privato, di un testamento, di un contratto, ecc.

Gli esami strumentali possono far emergere eventuali contraffazioni e manomissioni dei documenti attraverso scolorinature, cancellazioni, abrasioni, collage o fotoritocchi con programmi di grafica al fine di riprodurre imitazioni per ricalco, per trasparenza, per interpolazione, trasposizione, cancellatura e ritocco ad hoc di parti scritte successivamente alla prima compilazione. Si può ad esempio stabilire se una scrittura è stata vergata con più mezzi scrittori o in epoche diverse, le varie caratteristiche degli inchiostri e dei tipi di carte.

L’analisi strumentale viene eseguita mediante l’analisi ai raggi ultavioletti, analisi dei solchi, verifica della sequenza dei tratti tramite olografia conoscopica, macrofotografia ai raggi infrarossi e analisi al microscopio elettronico a scansione.